"Ma perché fotografiamo un mulino?" – #quelfilm

Voi ce l’avete Quel Film? Quel film che sapete a memoria, musica e respiri compresi, e che riguardate sempre più che volentieri? Su, non fate i timidi, tutti ne abbiamo uno.

Mi rendo conto che è una cosa più da adolescenti, in effetti, o addirittura da bambini. Chissà quante cassette Disney avete consumato da piccoli, quanti cartoni animati di Bim Bum Bam. Io credo che le uniche vhs distrutte dal tempo (oltre a quelle Disney, poi sapientemente ricomprate per i miei fratelli) siano state quella di “Charlie – Anche i cani vanno in paradiso” e di Don Chuck Castoro. Dei pilastri dimenticati ma di notevole gusto, credetemi.

Architetto per esempio riguarderebbe costantemente Due cavalieri a Londra (mai visto) e L’altra sporca ultima meta (idem). Di uno so che ci sono Jackie Chan e il Owen Nasone Wilson, e nell’altro recita invece Adam Sandler. O l’attore di American Pie, Jason Biggs, che io son convinta siano la stessa persona. Ce lo diranno prima o poi, che è solo uno, vedrete.

È da anni che, se devo dire quale è per me Quel Film, rispondo senza ombra di dubbio con Sister Act 2 e Moulin Rouge. Non so, il mio cervello imposta il pilota automatico, rispondo senza pensarci. Non sono sicuramente i film che preferisco né i più belli che io abbia mai visto, ma sono Quei Film Lì.
Di Sister Act parlerò un’altra volta – o forse non ne parlerò mai, visto che mi capita fin troppo spesso di sfoderare una citazione di altissimo livello e proclamarla col vocione di Whoopi Goldberg. Del Moulin rouge, però, bisogna parlare per forza.

Moulin Rouge

Quando avevo quindici anni alla Feltrinelli mi sono comprata il dvd. Sono passati dieci anni, credo che il disco abbia preso un sacco di polvere – tanta da non funzionare più – ma conservo ancora gelosamente la custodia di plastica. Lo sapevo a memoria, perfino in inglese, e canto tuttora l’Elephant Love Medley facendo le voci sia di Satine che di Christian. E’ un po’ difficile verso la fine, quando cantano tutti e due insieme, ma non escludo un giorno di poterci riuscire.

Il mio pezzo preferito del film è sempre stato un fotogramma velocissimo, che quasi nessuno ricorda, di Christian e Satine che si baciano dietro una tenda durante le prove dello spettacolo. Mi ero stampata perfino le foto e le avevo appiccicate sopra al mio quaderno di filosofia al liceo. La risposta è no, non ero tanto normale, ma vivevo nell’illusione che così io riuscissi a studiare meglio.

Moulin Rouge

Proprio oggi ricorrono i 125 anni del Moulin Rouge. Non del film, ma di quel teatro col mulino, quella costruzione rossa e un po’ triste che tutti fotografano senza riuscire ad isolarla dalle case che le si addossano da tutte le parti. Nelle mie ultime foto parigine il palazzo a sinistra ha perfino i ponteggi montati, pensa te che schifo.

Quando l’ho visto la prima volta è stata una delusione tremenda. Colpa mia, sicuramente: me lo immaginavo illuminato (come se alle due del pomeriggio solo in quel quartiere di Parigi potesse esserci scuro, certo), con un ingresso più trionfale e, ovviamente, con l’elefante in alto. Quando mi capita di andarci, comunque, non posso fare a meno di canticchiare Spectacular Spectacular e di ripetermi, senza troppi giri di parole, che above all things I believe in love. E non posso fare a meno di notare che, forse, abbiamo trovato la causa della mia fissa per le velette in testa e per i capelli rossi.

Moulin Rouge Quote

Lo so, lo so a cosa state pensando. Ma che gusti di merda che hai, non li avrei mai scelti questi film. Lo so. Non mi sono mai domandata perché mi piacesse così tanto; forse è perché c’è tutto – l’amore, il teatro, le canzoni, i balletti stupidi, lui (bellissimo), la storia più antica del mondo riveduta e corretta.. Aggiungi poi che ero in piena età locca, quella per cui ti faresti tutta la città in bicicletta pur di vedere con i tuoi occhi il sorriso di qualcuno ed è fatta.
The greatest thing you’ll ever learn is just to love and be loved in return. Me lo sarei fatta tatuare in fronte. Meno male che all’epoca ero minorenne.

  • I’d like to find out more? I’d love to find out some additional information.